Testo letterario e sottotesto biblico in Dante, Leopardi e Primo Levi

Sabato 16 marzo 2019 nella mattinata presso il complesso di San Cristo dei Saveriani a Brescia (via Piamarta 9), si è avuta la seconda parte del convegno “Bibbia eletteratura italiana” iniziato il 15 marzo.

Sono stati effettuati tre affondi sul rapporto tra Testo letterario e sottotesto biblico, con altrettanti interventi dedicati a grandi autori della nostra letteratura. Di Dante e la Bibbia ha parlato Piero Boitani, docente di Letterature comparate alla Sapienza di Roma e all’USI di Lugano, accademico dei Lincei e premio Balzan 2017. Il radicamento nei testi biblici dell’opera di Leopardi è stato esplorato da Laura Novati, saggista, traduttrice e consulente di importanti case editrici. Sul rapporto tra Primo Levi e la Bibbia ha riflettuto infine Giovanni Tesio, docente di Letteratura italiana all’Università del Piemonte Orientale, critico militante e scrittore.

Ha proposto alcune considerazioni conclusive al termine del convegno di studi Pietro Gibellini.

Il convegno è  stato promosso dall’Associazione Missione Oggi, che ospita l’incontro nel complesso di San Cristo dei padri Saveriani, dall’ABI (Associazione Biblica Italiana), da Biblia (Associazione laica di cultura biblica), dalla Biblioteca Queriniana, dalla CCDC (Cooperativa Cattolico-democratica di Cultura), dall’Editrice Morcelliana e dal Dipartimento Culture e Civiltà dell’Università di Verona. È sostenuto dai contributi della Fondazione Banca San Paolo, della Fondazione UBI Banco di Brescia e dell’Accademia Cattolica di Brescia.

Nel comitato scientifico hanno collaborato Maria Belponer, Raffaella Bertazzoli, Ilario Bertoletti, Giacomo Canobbio, Flavio Dalla Vecchia, Pietro Gibellini, Mario Menin, Laura Novati e Filippo Perrini.

Segreteria e coordinamento di Elena Maiolini.