30 maggio 2009

Pavel Florenskij, il "Pascal russo", nel gulag di Stalin

Tra coloro che hanno reso testimonianza della immane sofferenza generata dal totalitarismo sovietico emergono nettamente, per la validità universale e la levatura culturale del loro messaggio, oltre a Solženicyn e a Siniavskij, la poetessa Anna Achmatóva, lo scrittore Vaclam Šalamov e quel genio multiforme che si chiama Pavel Florenskij. Dei […]
30 maggio 2009

Don Bosco, il santo imprenditore

Non è agevole collocare un Don Bosco nelle coordinate consuete, e quasi obbligate, a cui ci ha abituati la storiografia politica in questi decenni e che noi abbiamo interiorizzato a tal punto da venirci naturale applicarle ad ogni temperie storica, ad ogni situazione e personalità. Gli schemi politicistici, concepiti per […]
30 maggio 2009

Dialogo tra fratelli sulla via della pace

Dinanzi a un compito difficile, a un’impresa ardita, a una missione che abbia valore universale l’atteggiamento ricorrente è quello di oscillare fra la diffidenza verso ciò che rimette in discussione le nostre certezze e lo scetticismo che si arrende alle difficoltà. Altri uomini, invece, e io non esito a porli […]
30 maggio 2009

Cristiani ed ebrei

Cristiani ed ebrei si incontrano di rado sul piano religioso, ed il fatto è paradossale e scandaloso, perché nessuno può dirsi «cristiano» e separare la sua fede dalla sua radice, nessuno può separare dall’Antico il Nuovo Testamento senza mutilarlo e fraintenderlo. Occorre dunque che gli ebrei e i cristiani entrino […]
30 maggio 2009

Con i giovani “A cuore aperto”

Come spiegare un successo nato senza clamori, senza l’appoggio dei mass-media o senza videotapes, come ormai accade a non pochi scrittori sull’esempio dei cantanti? Ma c’è di più: l’argomento è antico e molto inflazionato. Eppure sette edizioni in otto mesi non è cosa da poco. Un giovane sui venticinque anni […]
30 maggio 2009

Brescia ricorda padre Bevilacqua

Padre Bevilacqua nasce a Isola della Scala (Verona) il 14 settembre 1881. Dal 1902 compie gli studi universitari a Lovanio, in Belgio. Si laurea nel 1905 con una tesi sulla legislazione operaia in Italia. A Lovanio incontra un autentico maestro, Désiré Mercier, di cui segue i corsi di Filosofia e […]
30 maggio 2009

André Chouraqui, un grande costruttore di pace

Il 3 febbraio 1992 André Chouraqui è stato insignito della laurea Honoris causa in teologia dall’università Cattolica di Lovanio insieme a Boutros Ghali, segretario generale dell’Onu, e a Michel Serre, dell’Accademia di Francia. Nelle parole di ringraziamento all’indirizzo di saluto rivoltogli dal prof. Jean-Marie Sevrin, Chouraqui ha detto di sé […]
27 maggio 2009

A.Men, l’anima del risveglio religioso in Urss

Era un personaggio affascinante. Avendo avuto modo di conoscerlo di persona, ad un convegno internazionale sull’identità culturale e religiosa dell’Europa, lo avevo invitato a venire a Brescia, ospite della Cooperativa Cattolico-democratica di Cultura, a recare alla nostra città la sua diretta testimonianza su un grandioso processo in pieno svolgimento, cioè […]