Testi di Matteo Perrini

10 gennaio 2010

Cultura e risveglio delle coscienza nel “primo” Agostino (386-391)

CULTURA E RISVEGLIO DELLE COSCIENZE NEL «PRIMO» AGOSTINO (386‑391)[1] I. Senso della vita e formazione cristiana nel «De ordine» Non è certo un caso che in uno dei dialoghi di Cassiciàco Agostino abbia subito affrontato, e in modo ternatico, il problema del valore della cultura per la formazione del cristiano. […]
10 gennaio 2010

Coscienza e ritmo in Agostino

Quando Agostino scrive il libro X delle “Confessioni”, il libro-capolavoro sulla memoria, analizza il suo stato presente, come ha fatto per i suoi atti e sentimenti passati, con spietata onestà, ma anche con la solita, schietta, prorompente umanità. Egli conosce la bellezza di una vita di totale servizio a Dio […]
10 gennaio 2010

Agostino perchè

A sedici secoli dalla sua conversione, Agostino è ancora una forza spirituale di straordinaria efficacia per le coscienze che entrano in dialogo con lui ed è l’autore cristiano più letto e amato. Come si spiega un fatto del genere? «La sua voce risuona come un appello al risveglio soprattutto in […]
10 gennaio 2010

"S.Agostino e la fine della cultura antica" di Henry I. Marrou

In un paese come il nostro, in cui il francese sta diventando appannaggio di pochi, si deve salutare con piacere la traduzione di un’opera come il “S. Agostino e la fine della cultura antica”, a cura di Costante Marabelli e Antonio Tombolini (Jaca Book, Milano 1987, pp. 574). L’autore, Henri […]
10 gennaio 2010

Sant’Agostino e i problemi dell’ecumenismo

Il movimento ecumenico è tra le iniziative più importanti del nostro secolo e, a partire dal Vaticano II, ha assunto una estensione e una intensità che nessuno avrebbe osato prevedere. L’ideale dell’unità di tutti i cristiani ha conquistato consensi sempre più profondi e più vasti e suscita numerose, felici iniziative, […]
10 gennaio 2010

Agostino – L’utopia e la politica

La vita dei singoli e dei popoli è nel tempo, e costituisce essa stessa la storia. È quindi spontaneo chiedersi: bisogna riconoscere un valore, un senso al cammino umano, ora trionfale, ora doloroso, che si svolge attraverso la durata della storia, o la storia è nient’altro che un tessuto di […]
9 gennaio 2010

Attualità; della pedagogia e dell’esperienza spirituale di Giovanni Modugno

ATTUALITÀ DELLA PEDAGOGIA E DELL’ESPERIENZA SPIRITUALE DI GIOVANNI MODUGNO[1] Chi si accosta alle opere di Giovanni Modugno e, soprattutto, chi ha ricevuto il beneficio della sua comunicazione spirituale, sa che il pedagogista pugliese è uno di quegli uomini, molto rari, che pensano ed operano con profonda serietà, senza porsi al […]
9 gennaio 2010

Il Welproblem della Germania nelle "Memorie" del Förster

Al cospetto del destino dei popoli, le memorie personali possono apparire qualcosa di inopportunamente invadente. Ma quando le vicende d’un uomo illuminano ben precisi sviluppi storici di importanza decisiva per la sorte di un popolo e dell’umanità stessa, coinvolta in due guerre mondiali ed in una crisi spirituale ancor oggi […]
9 gennaio 2010

La critica dell’inautentico e il rinnovamento educativo

LA CRITICA DELL’INAUTENTICO E IL RINNOVAMENTO EDUCATIVO IN KARL JASPERS[1] Karl Jaspers, in un’opera della fase più matura del suo pensiero[2], ha rinunciato a caratterizzare il suo atteggiamento come filosofia dell’esistenza per presentarlo piuttosto come filosofia della ragione, perché «se la ragione va perduta, va perduta anche la filosofia» e, […]