Cina: il coraggio di essere cristiani

Incontro tenutosi nella Sala Bevilacqua di via Pace n.10 a Brescia il 21 ottobre 1993.

Xiaoling Wang – I cristiani in Cina sono rinchiusi per i motivi più diversi e per qualunque difformità dall’ideologia dominante. Xiaoling ha passato 21 anni in un campo di lavoro forzato perché cristiana, parte di quella Chiesa cinese che sembrava in quegli anni ’50 scomparsa ed invece ancora oggi vive e dà speranza a moltissimi cinesi in tutto il paese. Ancora oggi, in Cina, centinaia di migliaia di persone sono rinchiuse in campi di lavoro, vivono in condizioni disperate, simili a quelle vissute e descritte dall’autrice nel libro “L’ allodola e il drago. Sopravvissuta nei gulag della Cina” (Piemme – 1993), in cui racconta la sua vita e le vicende della sua impressionante esperienza.