Dalla rivoluzione pacifica all’unità tedesca (mostra)

Mostra storica in 20 pannelli – Inaugurazione
Martedì 3 novembre 2009 – Ore 17.30
Università Cattolica – corridoio Montini
Via Trieste n. 17, Brescia

Sono intervenuti

Guido Brückelmann
vice console della Repubblica Federale di Germania a Milano

Christian Führer
già pastore della Nikolaikirche di Lipsia

Lucia Mor
professore associato di Letteratura tedesca all’Università Cattolica di Brescia e Milano

La mostra rimane aperta fino al 20 novembre dal lunedì al venerdì ore 9-20; sabato ore 9-13.

Un video sulla presentazione della mostra si trova sul sito dell’Università Cattolica: http://www.youcatt.it/

Attraverso 20 pannelli di testo e fotografie, la mostra propone le vicende più significative che negli anni 1989 / 90 portarono al crollo della DDR e alla successiva riunificazione tedesca. Quest’ampia carrellata inizia presentando la debolezza economica della DDR e la sua profonda crisi sociale, ricorda la protesta contro i brogli elettorali delle elezioni comunali del maggio 89, il flusso di fuggitivi nell’estate, le proteste di massa dell’autunno, tra cui il 9 ottobre di Lipsia, che misero in ginocchio la dittatura della SED. I pannelli trattano poi il processo di democratizzazione interno alla DDR, la solidarietà che varcava il confine infratedesco, e i passi di politica estera necessari per ottenere l’unificazione tedesca, che si realizzò il 3 ottobre 1990.
La mostra è stata curata dalla Bundestiftung zur Aufarbeitung der SED Diktatur (Fondazione Federale per la rielaborazione critica della dittatura della SED), un ente creato dal Bundestag, il Parlamento Tedesco, con apposita legge nel 1998. (www.stiftung-aufarbeitung.de)
Grazie al gentile contributo dell’ Ambasciata della Repubblica Federale di Germania a Roma, la mostra sarà presentata a Brescia in anteprima per il Nord Italia.

I pannelli della mostra:

Stabilità apparente – La DDR alla vigilia della rivoluzione
Malcontento – Un’economia e una società in crisi
Brogli – L’opposizione documenta i brogli elettorali delle elezioni amministrative
Fuga di massa
Fermento – Si forma il movimento di opposizione
Autoinganno – I vertici del partito e dello Stato mettono in scena le celebrazioni per il 40° anniversario di fondazione della DDR
La decisione – Il 9 ottobre la manifestazione del lunedì di Lipsia si svolge senza violenze
Cambi di rotta – La SED cerca di salvare il suo potere
Cade il Muro – La notte del 9 novembre cambia il mondo.
Prospettive – Ci si pone la domanda tedesca
Transizione – Gli attivisti per i diritti umani diventano il motore del processo democratico nella DDR
Deposti – Con la dissoluzione della Stasi si aprono gli archivi segreti
Trionfo – Con le elezioni per la Camera del Popolo del 18 marzo vince la rivoluzione nella DDR
Adattamento – Con l’unione monetaria, economica e sociale il Marco entra all’Est
Solidarietà – L’anno 1990 sotto il segno delle riscoperte e della solidarietà infratedesca
2+4=1 – Le 4 potenze alleate approvano la riunificazione tedesca
Deciso – La Camera del Popolo approva l’adesione della DDR e la validità della Costituzione
Riuniti – Il 3 ottobre la divisione della Germania appartiene al passato
Ricordi – 1989 l’anno europeo della libertà