Posa di 2 Pietre d’inciampo a Calvagese

Domenica 27 gennaio con inizio alle ore 16, l’artista tedesco Gunter Demnig ha collocato due Pietre d’inciampo a Calvagese della Riviera, in località Mocasina, presso la casa Redaelli De Zinis in ricordo di Assalonne e Raoul Elia Natan, due fratelli ebrei originari del Belgio che avevano cercato un nascondiglio sicuro nell’entroterra gardesano.

Una nipote di Raoul Elia Natan, Valérie Vanderborgh, che ha messo a disposizione le carte di famiglia per ricostruire le sorti dei fratelli, è venuto appositamente dal Belgio per assistere alla cerimonia, che è stata coordinata dal Sindaco di Calvagese Simonetta Gabana e dal Vicepresidente della Ccdc Alberto Franchi.

La professoressa Prassede Gnecchi di Gavardo ha tracciato la biografia dei fratelli Natan e allacciato i rapporti con i discendenti in Belgio. Gli studenti della scuola media di Calvagese e del Liceo Fermi di Salò sono stati coinvolti dalla professoressa Gnecchi nella ricerca e hanno letto le biografie durante la cerimonia. Ai partecipanti è stato distribuito un opuscolo curato dalla Ccdc, le biografie e la descrizione del progetto artistico di Deming.

L’iniziativa è stata organizzata dalla Cooperativa Cattolico-democratica di Cultura, insieme al Comune di Calvagese della Riviera, in collaborazione con ANED (Associazione Nazionale Ex Deportati), ANEI (Associazione Nazionale Ex Internati), ANPI (Associazione Nazionale Partigiani), Archivio storico per la Resistenza e l’età contemporanea dell’Università Cattolica – Brescia, Associazione Fiamme Verdi, Casa della Memoria.