12 marzo 2016

Il futuro dentro una preghiera

Giornale di Brescia, 8.10.2002    
30 maggio 2010

Il comunismo ateo e la dissacrazione delle coscienze

Si dice: c’è anti-comunismo e anti-comunismo. Ed è vero. Di contro a un anticomunismo farisaico e conservatore c’è un anticomunismo non solo legittimo, ma doveroso, in cui confluiscono sentimenti ed atteggiamenti diversi, ma tutti validi perché tutti giustificati dalla realtà storica in cui viviamo e dalla preoccupazione di salvare l’umana […]
30 maggio 2010

Come cittadini e come cattolici

 «Perché l’infausto 1969 non dovrebbe diventare il punto di partenza per qualcosa di serio e di nuovo?». Ecco l’interrogativo che, più o meno esplicitamente, dal profondo dell’anima sale in questi giorni di sgomento. E l’interrogativo ha un aspetto etico-politico e ne ha pure uno più schiettamente religioso. Per quanto riguarda […]
9 gennaio 2010

Quanti tabù devono ancora cadere per la "rifondazione" comunista

«A me pare che dalla tragedia di Tienanmen siamo rimasti dolorosamente colpiti, almeno in Italia, soprattutto i comunisti, e pochi altri commentatori di dignitosa ed alta responsabilità, tutti gli altri non hanno fatto che rallegrarsi e gioire al pensiero che un altro colpo, forse quello definitivo, ne veniva all’organizzazione internazionale […]
9 gennaio 2010

Lettera a un figlio

Quando uscì nell’ottobre del 1990 il volume Zaccagnini di Corrado Belci, pubblicato dalla Morcelliana di Brescia, ne informai ampiamente i lettori del nostro giornale, perché il libro offre un ritratto a tutto tondo di un italiano pulito, anche se per quarant’anni è stato protagonista delle vicende politiche italiane. In questi […]
9 gennaio 2010

Zaccagnini, l’uomo che non sapeva odiare

«Io non ho mai – Dio essendo il mio solo Signore – affidato il peso della mia coscienza ad alcuno, nemmeno al migliore uomo ora vivente». Così scriveva Tommaso Moro alla figlia Meg, dalla Torre di Londra, in attesa della esecuzione della condanna a morte. Sono parole forti, che esprimono […]
9 gennaio 2010

Per la riforma del voto segreto

La questione del voto segreto non è la sola che va discussa, ma essa va affrontata seriamente e subito perché ha valore pregiudiziale rispetto ad ogni altra riforma. Una volta lo scrutinio segreto era richiesto di solito per gravi decisioni, su argomenti estremamente importanti; da parecchi anni se n’è abusato, […]
9 gennaio 2010

La D.C. fuori convalescenza

Con l’editoriale «una casa per l’Italia» Adesso (1 marzo) ha tempestivamente impostato il problema della scambievole fiducia tra i partiti della concentrazione democratica, domandando ai compagni di cantiere della D.C. una dichiarazione di lealtà verso i cattolici. Per non creare equivoci pericolosi, si vuole dissipato il pregiudizio che i cattolici […]
9 gennaio 2010

In quella stagione breve e ardente (1961-1965)

Per almeno tre decenni Bruno Boni fu il principale protagonista della politica bresciana, ma non a caso. In lui la passione politica si univa, infatti, a un’intelligenza vivace, al buon senso e a una schietta umanità. Non erano doti di poco conto. Egli divenne quello che volle essere perché seppe […]