Filosofia - problemi morali

24 maggio 2019

Cultura radicale e crisi contemporanea

Il primo assioma: “mensuro ergo sum” Per capire la crisi della nostra cultura e in particolare il filone nichilista si deve risalire a due assiomi veramente molto nuovi nella storia della cultura occidentale. Il primo, formulabile così, in latino: mensuro ergo sum (misuro e dunque ho potere), comincia a circolare […]
7 aprile 2019

Nota sul problema del male in Tommaso d’Aquino

 Nota sul problema del male in Tommaso d’Aquino[1]   1. Argomentazione epicurea (Cfr. Lattanzio, De ira Dei, 13, 19): Tesi: Dio non esiste perché esiste il male Prova: Dio sarebbe in queste condizioni: -non può togliere il male ma vuole toglierlo = allora è impotente; ma un Dio impotente non […]
4 gennaio 2019

Matteo Perrini e il libro “Filosofia e coscienza”

GIOVANNI BAZOLI Il tema di questo incontro è la presentazione del libro, non il ricordo della persona. Ma è troppo recente la scomparsa di Matteo Perrini perché si possa fare a meno, almeno inizialmente, di parlare di lui, cioè di ricordare la sua figura di uomo, la sua vita, le […]
25 marzo 2018

Schelling e il problema del male

1- All’elaborazione del tema del male, strettamente legato al tema della libertà, Schelling dedica soprattutto le Ricerche filosofiche sull’essenza della libertà umana del 1809, che segna l’inizio di quella seconda fase del suo pensiero, che condurrà alla filosofia positiva della sua ultima fase, con la quale possiamo dire, correggendo la […]
15 marzo 2018

Plotino e il male

1. Personalmente reputo Plotino (205-270 d.C.) un vertice assoluto della filosofia antica, che pure ebbe tanti altri rappresentanti di ottimo livello. Lui stesso però sembra non avesse un’analoga autostima e semmai dichiarava di non esser altro che un epigono, un semplice interprete e ripetitore della filosofia di Platone[1]. Certo che […]
10 dicembre 2017

La filosofia e la domanda di senso

 
12 settembre 2016

Il problema della libertà in Immanuel Kant

Parte prima La libertà è il fulcro intorno al quale si raccoglie il progetto della modernità e Kant ne è stato l’interprete più radicale. Gli antichi Greci avevano sì un concetto di libertà, ma esso si limitava a caratterizzare innanzitutto la condizione del non essere schiavi. «Eleutheria è in Omero […]
20 maggio 2015

Il significato attuale dei Diari di Etty Hillesum

Se non vogliamo leggere il diario di Etty Hillesum esclusivamente come opera letteraria, né come un documento di rilevanza storica, allora la domanda è : quale senso possiamodare alle sue parole settant’anni dopo? Proporrei due risposte delle molte possibili.  1. Credere in Dio  In primo luogo vorrei parlare della rilevanza teologica […]
12 maggio 2015

La libertà in Kierkegaard

1.Filosofo cristiano-luterano, Søren Aabye Kierkegaard (5.5.1813 – 11.11.1855) trascorse la sua vita a Copenhagen, sua città natale. Ultimo di sette fratelli (cinque dei quali morti precocemente), ricevette dal padre (un custode di pecore dello Jutland, che era riuscito ad arricchirsi come commerciante di tessuti) una rigida educazione pietista, improntata al […]